La pensione completa include le bevande?

Spesso accade che tra cliente ed albergo nascano delle incomprensioni non date dalla mala fede, ma dalla cattiva comunicazione e\o informazione.

Qualche giorno fa, ad esempio, sulla pagina fan di Tui.it, si è discusso sul regime di “pensione completa” ed in particolare se, con tale termine, si intendono incluse o meno le bevande.

Subito qualche “cliente” ha tuonato “Per me incluse ovviamente!” mentre qualcuno del settore alberghiero ha cercato di spiegare che, per quanto il termine possa sembrare fuorviante, basta riflettere che non si possono includere le bevande in quanto chi beve solo acqua non può pagare quanto colui che beve vino del calibro del Barolo, Amarone o altri.

La battuta più simpatica l’ha fatta Simonetta che ha commentato: “perché non provi a chiedere ai tuoi ‘dotti’  lettori se quando leggono “mezza pensione” si aspettano le mezze porzioni??? ;-)))”.

Al di là di ciò che è stata la discussione su Facebook, credo sia opportuno chiarire, almeno superficialmente, cosa si intende con termini come “camera e colazione”, “mezza pensione”, “pensione completa” e “all inclusive”.

Il trattamento di “camera e colazione” – abbreviato in BB (dall’inglese Bed and Breakfast) – include, per l’appunto, l’utilizzo della camera per una notte ed al mattino seguente, dopo il risveglio, la colazione.

La “mezza pensione” – abbreviato in HB (dall’inglese Half Board) – include, oltre a quanto indicato per il trattamento di camera e colazione, anche la cena. In alcuni casi viene data al cliente la possibilità di scegliere di usufruire del pranzo invece della cena.

La “pensione completa” – abbreviato in FB (dall’inglese Full Board) – include quanto detto per la mezza pensione più il pranzo.

L’opzione “all inclusive“, dall’inglese “tutto compreso“, è molto in voga in villaggi turistici e navi da crociera e comprende, oltre a quanto detto per la pensione completa, anche le bevande analcoliche. Usualmente le bevande alcoliche si pagano a parte.

Detto questo, va precisato, che è discrezione di ogni struttura specificare eventuali servizi inclusi. Ad esempio, qualcuno potrebbe voler includere mezzo litro d’acqua minerale ed un quarto di vino ai pasti, ma non è un’impostazione riconosciuta in generale, quindi, va specificata.

Questo per dire che, se non sono specificate, le bevande sono incluse solo nella formula “all inclusive” e nella stessa, se non diversamente specificato, non sono incluse le bevande alcoliche.

Marcello Coppola

Attualmente sono un "libero" professionista. Sono stato capo ricevimento presso il Grand Hotel Europa Palace di Sorrento, sales manager presso il Conca Park Hotel di Sorrento, consulente di marketing per attività ricettive e ristorative, presidente dell'Associazione Non solo teoria operante nel settore della formazione professionale in ambito turistico. Amo la tecnologia, il Marketing ed i Social Media con una forte connotazione verso il settore del Turismo. Devo molto ad eventi formativi quali "BTO - Buy Tourism Online" ed il "WHR - Web Hotel Revenue". Credo che la formazione continua sia la prerogativa di ogni professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *