Qual’è lo strumento più valido per promuovere un hotel?

Realizzare video virali

Di strumenti a disposizione di hotel, bed and breakfast, residence e case vacanze ce ne sono un’infinità. Molti credono di poter realizzare in proprio campagne di marketing e strategie di promozione online per la propria struttura, ma la professionalità premia sempre e se una struttura ricettiva si pubblicizza con un video amatoriale darà ai potenziali cliente l’impressione di affrontare il proprio business in modo amatoriale e non professionale.

Al WHR – Web Hotel Revenue 2012 ci si porrà, tra gli altri, anche un interrogativo che sta attraendo sempre di più il mio interesse:

“Perché alcuni video funzionano ed altri no? A chi vuoi arrivare? Virale o no? Analisi delle scelte più importanti da prendere prima di realizzare un video per il tuo Hotel”

Il video è uno strumento di marketing non ancora abusato e proprio per questo ha, oggi, ancora una valenza importantissima nella strategia di promozione di una struttura ricettiva, di un evento o di una piccola attività commerciale.

Attraverso un video ben studiato possiamo ottenere quello che viene identificato come “effetto virale“.

Cos’è, cosa significa e come si realizza un video virale?

Realizzare un video non è un qualcosa che può fare chiunque con la propria videocamera, in cinque minuti, con la mano tremula e come sottofondo una canzone di Jovanotti. Un video è un prodotto professionale che, se concepito con i giusti accorgimenti, può raggiungere una diffusione capillare. Detta diffusione si ottiene quando un video è talmente emozionale e coinvolgente da invogliare sempre più persone a condividerlo con i propri contatti in modo da creare il cosiddetto “effetto virale“.

Un esempio famoso di video virale è la serie prodotta da Matt Harding: “Where the Hell is Matt?”

Partito un po’ per gioco, per raccogliere immagini relative a tutti i luoghi da lui visitati accompagnati da un balletto da lui ideato, ben presto i video di Matt sono stati condivisi in tutto il mondo. Per farsi un’idea dell’evoluzione della serie da “amatoriale” a “professionale” basta guardare il video del 2005 e quello del 2012, quest’ultimo con tanto di colonna sonora prodotta ad hoc.

Al WHR, ad occuparsi dell’argomento, sarà Simone Scalzo di DOSDEVIDEO che ci parlerà di come si realizza e promuove un video per un hotel e delle decisioni chiave per pianificare un video di successo.

Marcello Coppola

Tecnico hardware e docente di informatica prima. IT manager e capo ricevimento in hotel poi. La vita è troppo breve per riuscire a sperimentare tutto ciò che vorrei. Per questo ho deciso di dare vita ad Atlantis Innovation Lab: un laboratorio grazie al quale aiutare le aziende ad accogliere l'innovazione. Credo che la formazione continua sia la prerogativa di ogni professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *