Decreto Turismo e Cultura 2014 approvato dal Consiglio dei Ministri

Il decreto Turismo e Cultura è stato approvato in Consiglio dei Ministri. Numerose le novità e le proposte che lasciano ben presagire per gli scenari futuri.

Per sostenere la competitività del sistema turismo nazionale, favorendo la digitalizzazione del settore, per gli anni 2014, 2015 e 2016, a favore degli esercizi ricettivi singoli o aggregati con servizi extra-ricettivi o ancillari ed esistenti almeno dal 1° gennaio 2012, è riconosciuto un credito d’imposta nella misura del trenta per cento dei costi sostenuti per investimenti ed attività di sviluppo.

Numerose le novità anche per il settore Cultura

La norma contiene, anzitutto (commi 1 e 2), necessarie e urgenti disposizioni per favorire nel massimo grado l’utilizzo della biglietteria elettronica (ticketing on-line) per musei, beni culturali e trasporti pubblici, anche con lo scopo di produrne nei tempi più rapidi l’integrazione, chiara ed univoca, nelle piattaforme digitali (sia web che mobile) di promozione e commercializzazione turistica.

Consulta il testo integrale del decreto turismo e cultura 2014

Marcello Coppola

Attualmente sono un "libero" professionista. Sono stato capo ricevimento presso il Grand Hotel Europa Palace di Sorrento, sales manager presso il Conca Park Hotel di Sorrento, consulente di marketing per attività ricettive e ristorative, presidente dell'Associazione Non solo teoria operante nel settore della formazione professionale in ambito turistico. Amo la tecnologia, il Marketing ed i Social Media con una forte connotazione verso il settore del Turismo. Devo molto ad eventi formativi quali "BTO - Buy Tourism Online" ed il "WHR - Web Hotel Revenue". Credo che la formazione continua sia la prerogativa di ogni professionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *